Archive for Convegno dissesto idrogeologico

Il Convegno anche nel programma ufficiale di Palazzo Ducale!

La Associazione Amici di Pontecarrega e il Convegno “Genova, dal dissesto idrogeologico una opportunità per la città” compaiono sul programma ufficiale della locandina eventi di Palazzo Ducale.

La Fondazione per la Cultura di Palazzo Ducale patrocina l’evento e ha messo a disposizione una delle sue più prestigiose sale per accogliere l’evento: il Salone del Minor Consiglio farà infatti da splendida cornice al Convegno nella giornata del 9 novembre!

Guarda il volantino web: http://www.palazzoducale.genova.it/newsletter/questasettimana.htm

La Fondazione Cima partecipa al convegno!

CMYK baseAd una settimana dall’inizio del convegno sul dissesto idrogeologico “Genova, dal dissesto idrogeologico un’opportunità per la città” presentiamo gli ospiti che daranno un taglio scientifico agli interventi.

Per la Fondazione Cima, fondazione universitaria con sede nel campus UniGe di Savona parteciperà il Vice-presidente Professor Luca Ferraris, il quale prenderà parte alla tavola rotonda dal titolo “Convivere con il rischio” che si terrà alle ore 12:00 presso la Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale.

Potete trovare più informazioni sulla attività della Fondazione Cima sul sito www.cimafoundation.org

Anche l’attore Mauro Pirovano al Convegno sul dissesto idrogeologico

Anche l’attore Mauro Pirovano al convegno dell’8 e 9 novembre. Un breve intermezzo tra un docente universitario ed un altro per parlare di Bisagno da un punto di vista popolare con un artista che studia e ricerca aneddoti andati perduti nel tempo. Pirovano racconterà poesie e storie popolari che raccontano il Bisagno: riteniamo sia necessario il contributo culturale in un convegno che non è solo scientifico e che sia anzi fondamentale per imparare a conoscere meglio la Valle in cui viviamo.

Sabato 9 novembre 2013
Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale

Mauro Pirovano

GENOVA, DAL DISSESTO IDROGEOLOGICO UN’OPPORTUNITA’ PER LA CITTA’. Presentazione del convegno dell’8 e 9 novembre prossimi

 

LA LOCANDINA DEL CONVEGNO DELL'8 E 9 NOVEMBRE PROSSIMI!Brochure

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Brochure

Dopo il lavoro svolto in questi mesi sul tema del dissesto idrogeologico nell’ambito del gruppo di lavoro promosso dal Wwf, l’Associazione Amici di Pontecarrega è orgogliosa di presentare il programma del Convegno che l’8 e il 9 novembre prossimi vedrà impegnati, tra la Val Bisagno e Genova Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, alcuni tra i maggiori esperti di dissesto idrogeologico in campo nazionale e internazionale. Per parlare di dissesto idrogeologico in modo puntuale e scientifico, partendo dai cambiamenti climatici per arrivare nel caso particolare alla Val Bisagno.
I cittadini si muovono: appoggiata la vanga dopo il dramma del 4novembre, questo vuole essere il nostro modo per non dimenticare: vogliamo parlare di alluvioni, di piani di protezione civile, di cultura del rischio. Per farlo siamo andati a cercare il meglio: Fondazione Politecnico di Milano, Università di Genova, CIMA Research Foundation.

Con loro abbiamo costruito un convegno che parte dal basso e che vuole essere partecipato da tutta la cittadinanza e soprattutto dalle Istituzioni. Cerchiamo il confronto e non lo scontro e con umiltà abbiamo cercato di imparare qualcosa su questo tema che deve diventare di interesse quotidiano, in una città fragile come Genova: la convivenza con il rischio va insegnata e deve diventare un tema comune a tutti.

La solidarietà nata in quei giorni continua e dà i suoi primi frutti con un convegno nato da chi dal fango ha cominciato un percorso critico e di studio, analizzando cause e problemi e giungendo ad alcune proposte che saranno esposte durante la due giorni di convegno.

Il convegno è strutturato su due giorni:

 Venerdì 9 si svolgeranno quattro workshop con altrettanti Comitati o Associazioni impegnate nella problematica del rischio idrogeologico. I cittadini faranno da ciceroni guidando gli esperti nei quartieri a rischio, esponendo loro osservazioni e problematicità. Per una volta il ruolo si ribalta: il docente osserva e ascolta il cittadino, la sua esperienza sul campo.
Poi, nell’incontro residenziale presso il Municipio di Molassana in piazza dell’Olmo, il professore torna a parlare dalla cattedra esponendo le sue conclusioni in un documento condiviso che sarà esposto il giorno dopo a Palazzo Ducale.
La giornata si conclude con la proiezione

del film evento Se Io Fossi Acqua, alle ore 21:00 presso la Sala Punto di Incontro Coop Val Bisagno (qui tutte le info:https://www.facebook.com/events/211538622364485/?hc_location=stream ).
Sabato 9 novembre invece il convegno classico con i contributi di docenti, Istituzioni e cittadini nel più bel salotto della città: il Salone del Minor Consiglio di Palazzo Ducale per parlare del dissesto idrogeologico come di una opportunità che Genova non può permettersi di perdere: opportunità culturale per divulgare una cultura del rischio che ci renda consapevoli e attenti, opportunità per tornare a curare il nostro territorio e a prendercene cura.

Vi aspettiamo!

Gli Amici di Pontecarrega

>> SCARICA IL VOLANTINO <<

 

(musica di sottofondo: 1970 Alluvione a Genova, La chitarra di Bellafontana di Renzo Rosso – vedi il video su: http://www.youtube.com/watch?v=CV_mW7mC21U&feature=player_detailpage)

Il documentario Se Io Fossi Acqua a Genova per il convegno sul dissesto idrogeologico

se io fossi acquaEsattamente due anni fa una violenta alluvione si abbatteva sullo spezzino. Pochi giorni il dramma si abbatteva con ferocia anche su Genova.

A due anni da quel tragico evento e in occasione del convegno sul dissesto idrogeologico presentiamo la proiezione di “Se Io Fossi Acqua”, documentario che narra il dramma e la rinascita di una comunità colpita dall’alluvione del 25 ottobre 2011, nella Valle del Pignone.

Venerdì 8 Novembre 2013
ore 21
Sala Punto Incontri Coop Val Bisagno
Lungo Bisagno Dalmazia 75

Il documentario sarà presentato da Mauro Pirovano e dalla giornalista Anna Maria Coluccia de Il Corriere Mercantile che dialogheranno con i tre autori Luigi Martella, Massimo Bondielli e Marco Matera sul film e sul fragile rapporto che intercorre tra dissesto idrogeologico e cementificazione.

https://www.facebook.com/SeIoFossiAcqua

Oggi su Il Secolo XIX una nostra testimonianza sul quartiere a due anni dall’alluvione

Si parla solo di aumentare parcheggi e di realizzare nuovi centri commerciali. Ma della gente, delle persone non ne parla nessuno. Oggi, invece, su Il Secolo XIX Web, l’intervista di Licia Casali ai nostri Ivan, Sabrina e Simona a due anni dal 4 novembre. Ascoltate le loro parole e la loro testimonianza! Loro parlano di piazza, di vivibilità, di dignità.
Questa è politica nel senso più alto.
Punto.

http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2013/10/21/AQcKhvj-piazza_adriatico_abbandonati.shtml

Dario Vergassola interverrà al convegno sul dissesto idrogeologico!

18 giorni al convegno sul Dissesto idrogeologico!
Tra gli ospiti, l’attore comico Dario Vergassola: da Napoli, dove è impegnato nelle riprese di un programma insieme a Licia Colò, si collegherà con noi per parlare di alluvione e per ricordare la sua esperienza durante l’alluvione dello spezzino del 2011.Dario Vergassola

Oggi l’incontro con la responsabile Protezione Civile di Genova Monica Bocchiardo. Nasce una collaborazione per Piazza Adriatico e Pontecarrega

Oggi abbiamo partecipato ad una tavola rotonda con la dirigente della Protezione Civile di Genova, dott.ssa Monica Bocchiardo, con Corrado Ragucci (Gestione emergenze) e Marina Morando(Fondazione Cima). Abbiamo concordato i contenuti del loro intervento al Convegno di Novembre. Inoltre si è concordato di attivare un percorso informativo e partecipato con la popolazione di Pontecarrega e Piazza Adriatico sulla gestione delle allerte, percorso che porteremo avanti a partire dal mese di Novembre. Un grande obiettivo che ci eravamo prefigurati e prefissati da mesi, fin dalla nostra prima visita alla Fondazione Cima di Savona, tanto da spingerci a chiederlo pubblicamente al Sindaco.

Anteprima convegno sul dissesto idrogeologico organizzato dal WWF


In questa pagina prossimamente troverete tutto il materiale sul prossimo convegno che stiamo organizzando con il WWF relativo al dissesto idrogeologico

WWFLOGO Politecnico

Una notizia che ci riempie di grande soddisfazione per il lavoro svolto fino ad oggi: il convegno di novembre ha ricevuto il Patrocinio della Fondazione Politecnico di Milano

Nel percorso di avvicinamento al Convegno sul dissesto idrogeologico dell’ 8 e 9 novembre, oggi abbiamo incontrato il professor Giorgio Roth, neodirettore del dipartimento del Dicca dell’Università di Genova. Abbiamo parlato con lui del programma del convegno ma anche di Ponte Carrega (situazione molto seguita dal professor Roth) e dello scolmatore del Fereggiano, di recupero dei versanti. E’ stimolante poter imparare qualcosa di nuovo e confrontarsi con i maggior esperti del settore del dissesto idrogeologico. Non c’è modo migliore per avvicinarsi al Convegno!
http://www.dicca.unige.it/ita/info/staff/persone/GiorgioRoth.php

In visita al Politecnico di Milano per preparare il convegno di novembre

Oggi a Milano presso il campus di Piazza Leonardo da Vinci abbiamo avuto un nuovo incontro con i docenti coinvolti nel progetto di convegno sul dissesto idrogeologico che si terrà a Genova il prossimo 8 e 9 novembre. Abbiamo presentato la nostra proposta e ascoltato i suggerimenti del Prof. Rosso e del dott. Bignami (il prof. Menduni non era infatti presente), concordando gli interventi in pieno spirito di collaborazione e amicizia.

Il Politecnico di Milano

Il Politecnico di Milano

Realizziamo un bosco in città, come a Milano

In coerenza con le linee guida indicate dall’agenda 21 che cita: “Valorizzazione del sistema dei parchi urbani genovesi e delle aree di pregio a valenza naturalistica-ambientale non istituzionalizzate”, riteniamo che la destinazione d’uso dei fondi delle aree ex-industriali intorno a Ponte Carrega avrebbe dovuto essere molto diversa rispetto alle trasformazioni e alla qualità architettonica approvata. Per queste aree infatti l’agenda 21 auspicava la“promozione di nuovi regolamenti edilizi orientati alla sostenibilità e all’uso di tecniche di bioedilizia”.

Di seguito segnaliamo un intervento del Prof. Renzo Rosso, ordinario di costruzioni idrauliche e marittime e idrologia al Politecnico di Milano, sul >> secolo XIX del 23.08.2013 <<  riguardante l’area ferroviaria di Terralba

Per mitigare l’impatto delle trasformazioni in atto preso Ponte Carrega, riteniamo necessario innestare attorno alle aree di servizio previste, interventi qualificanti che siano in grado, citando sempre l’agenda 21, di garantire lavalorizzazione dell’attività agricola, non commerciale – soprattutto periurbana – tutela della biodiversità anche con forme d’assistenza colturale” () “valorizzare le esperienze delle singole realtà associative della Valle, e per favorire la ricostruzione del senso d’identità”, per questo l’associazione ha chiesto all’amministrazione di dotare il quartiere di spazi verdi pubblici per realizzare orti urbani e nuovi centri di aggregazione. Visti gli alti costi di manutenzione l’associazione si prenderebbe carico della gestione della concessione e della sua manutenzione. Vedremo quali saranno le risposte…

WWF – Tavolo di lavoro aperto al Pubblico – Incontro con Andrea Agapito

Venerdì scorso, 14 giugno 2013, in coerenza con il nostro manifesto e statuto, alcuni membri dell’associazione Amici di Pontecarrega hanno partecipato al tavolo di lavoro aperto al pubblico promosso dal WWF insieme alle associazioni del territorio della Val Bisagno.  L’incontro avvenuto nella sede regionale del WWF in vico Casana 9/3, è stata occasione d’incontro con alcuni esperti del rischio idrogeologico fra cui il Prof. Renzo Rosso del Politecnico di Milano e Andrea Agapito (responsabile del progetto Oasi del WWF Italia), giunto appositamente da Roma per la visita a Ponte Carrega e Fereggiano.

In questo periodo i tavoli di lavoro WWF(Genova) aperti al pubblico rappresentano occasioni d’incontro e preparazione per il convegno WWF Italia, a rilevanza nazionale, che si svolgerà il prossimo autunno a Genova.

Per via del poco tempo a disposizione, non si è potuto parlare del progetto del Parco delle Mura Orientali di Genova in cui, secondo una nostra idea, l’acquedotto storico, salita Preli, il nostro Ponte Carrega, e salita Migliavacca, raccordandosi con la torretta di Quezzi (già Sito di Interesse Comunitario – SIC) potrebbero diventare un’importante anello di collegamento con il parco dei Forti e rappresentare un unico grande polmone verde intorno alla città, fruibile con un solo biglietto dell’autobus!.

Ecco alcune foto dell’incontro.

Andrea Agapito a Ponte Carrega Prof. Renzo Rosso e Andrea Agapito

Andrea Agapito, responsabile Oasi WWF iTALIA ospite del g.d.l. dissesto idrogeologico

Appuntamento importante per la nostra associazione e per il gruppo di lavoro sul dissesto idrogeologico promosso dal WWF e giunto al quarto appuntamento dopo le puntate su scolmatore, storia del Bisagno e piani di bacino, perizia Misurale e Piano Città. Venerdì pomeriggio incontreremo Andrea Agapito, esperto di fiumi e responsabile nazionale per il PROGETTO OASI WWF ITALIA, in arrivo appositamente da Roma per l’incontro del gruppo di lavoro in cui si parlerà di fiumi e dissesto dal punto di vista dell’esperto WWF.
L’incontro è aperto a tutti e si terrà dalle 15:00 alle 17:00 presso la sede del WWF in Vico Casana 9/3.
Si prega di confermare eventuale presenza così da organizzare per il meglio la riuscita dell’incontro.gdl14giugno jpeg

La nostra idea di cittadinanza attiva: ecco il gruppo di lavoro sul dissesto idrogeologico

Domani,ore 21:00, si riunisce il gruppo di lavoro sul dissesto idrogeologico aperto a tutta la cittadinanza. Si tratta di un laboratorio di idee promosso dal Wwf Genova in cui si studiano le problematiche legate al nostro territorio.
Dopo aver parlato del tema scolmatore con Giuseppe Pittaluga, domani parleremo dei Piani di Bacino del Bisagno con Gianni Ferretti dell’ARPAL; Alessandro Ravera invece, con l’aiuto delle slides, ci illustrerà la storia plurisecolare del Bisagno e della sua progressiva cementificazione. L’incontro si concluderà con l’intervento di Luca Piazza sullo stato di rischio degli affluenti del Bisagno.

La locandina dell’incontro di Mercoledì 22 maggio:g.d.l. dissesto idrogeologico