Archive for settembre 2013

Rise Up, si parte!

Domani in occasione dell’evento nazionale di Legambiente Puliamo il Mondo inizia sul nostro territorio il progetto Rise Up-radici profonde. La prima squadra composta da 17 ragazzi si riunirà domattina alle ore 8:45 presso il piazzale della ex cementifera in Via Ponte Carrega.

Il progetto è una iniziativa di Arci, Auser e Legambiente sotto la regia del Municipio IV Val Bisagno e prevede interventi anche a Sant’Eusebio, Preli e Struppa in progetti ambientali, di documentazione storica e di iniziative sociali. I 100 volontari, divisi in gruppi di circa 15 volontari, saranno occupati da domani e fino al 27 ottobre per quanto riguarda la pulizia delle aree verdi individuate.

Inizialmente, come oramai tutti sapete, era stata scelta l’area della casetta di Salita Migliavacca come zona di intervento. In mancanza dei permessi necessari si è deciso di intervenire su altre zone e domani e domenica (pioggia permettendo) saranno ripulite le seguenti aree:

- Salita Migliavacca e sentiero della Torretta di Quezzi

-Orpea

-Salita Terpi

Il 5 e 6 ottobre prossimo si ripulirà invece il piazzale antistante la Torretta di Quezzi così da completare il recupero dell’antico sentiero, primo passo verso un lento recupero del nostro patrimonio di creuze e percorsi!

Simbolico il fatto che sono i giovani e i giovanissimi a incominciare questo percorso di riscossa e rivincita per il nostro territorio ferito.

Vi aspettiamo, con le maniche rimboccate o anche solo per due parole, nei lavori che domani si protrarranno fino alle ore 17:00: se vorrete darci una mano, sarete i benvenuti!!!

Presentazione del progetto di controllo periodico e manutenzione dei rivi della Media Val Bisagno

Tornati dalla riunione in Municipio in cui veniva spiegato il progetto “Controllo periodico, manutenzione e messa in sicurezza dei rivi” a cui la nostra associazione ha già aderito. Il prossimo 20 ottobre ci sarà una prova di come si lavorerà sui rivi.
Il progetto consiste in una collaborazione cittadini-associazioni-comitati con la regia del municipio, il cui ruolo sarà quello di coordinare e di richiedere i permessi ad intervenire alla Provincia, per i permessi e ad Amiu per lo smaltimento dei rifiuti e dei solidi.
Una volta completata la fase di adesione al progetto verranno formati zona per zona i gruppi di monitoraggio.
Questi gruppi dovranno:
1) monitorare periodicamente i rivi (a cadenza settimanale o mensile) e osservare l’alveo dopo le piogge per verificare la presenza di anomalie. Queste anomalie sono: frane, rifiuti ingombranti,grossi tronchi, alberi con diametro superiore ai 7 centimetri.
2) Segnalare le anomalie e gli interventi al Municipio che dovrà ottenere i permessi per intervenire e per scendere nel rivo da parte della Provincia. I volontari che hanno dato la disponibilità per intervenire in alveo si attiveranno quindi per fare la pulizia.
Non tutta la vegetazione va eliminata. Ad esempio le canne e le erbe alte non creano problemi perchè si piegano al passaggio dell’acqua e trattengono attraverso il loro apparato radicale il terreno evitando così l’erosione ed il conseguente aumento di trasporto solido. Certi interventi vanno evitati durante la stagione primaverile e di riproduzione per evitare che ci siano nefaste conseguenze sulla fauna e sulla flora, come avvenuto in tutti questi anni con interventi generalizzati e sommari. Va evitata l’utilizzazione di prodotti chimici antivegetativi.
Lo smaltimento va fatto di comune accordo con il Municipio che dovrà attivare Amiu, il quale a sua volta metterà a disposizione un cassone che verrà portato nella zona delle operazioni il venerdì sera per essere poi ritirato il lunedì mattina. Ogni volontario riceverà di volta in volta una copertura assicurativa da parte del Municipio.
3) i soggetti qualificati, Protezione civile ma non Aster, potranno effettuare operazioni più complesse.

Per richiedere informazioni o chiarimenti e per aderire si può contattare la Sig.ra Bruzzone del Municipio allo 0105578326