Programma del 19 luglio – Festival dell’acquedotto storico

Ecco nel dettaglio il programma del 19 luglio, giorno in cui è prevista una delle “stondaiate” del Festival dell’Antico Acquedotto che si concluderà su Ponte Carrega e sarà l’occasione per la presentazione dei restauri alla cittadinanza.

La stondaiata è uno spettacolo teatrale e musicale itinerante: i protagonisti della stondaiata saranno gli autori Mauro Pirovano, Marco Cravero e il musicista Marco Cambri.

Sarà presente il direttore artistico Mirco Bonomi.
La partenza è prevista alle ore 18:00 da Piazzale Resasco (cimitero di Staglieno, capolinea autobus numero  34). La passeggiata prosegue sull’acquedotto storico fino alle Officine del Gas (Sala Luzzati, fondazione Amga), dove si pensa di arrivare intorno alle ore 19:00. Ponte Carrega - Amici di ponte carrega - Festival Acquedotto
Il trasferimento su Ponte Carrega è previsto tra le ore 19:45 e le ore 20:00.
Il programma sul ponte prevede una breve digressione storica su Ponte Carrega da parte di Mauro Pirovano, il ringraziamento da parte dell’associazione Amici di Pontecarrega, la consegna di una targa ricordo al colorificio Tassani e al gruppo speleologico del CAI di Bolzaneto e l’inaugurazione della targa marmorea recante l’incisione della poesia Tramonto a Pontecarrega di Camillo Sbarbaro. Seguirà la foto ricordo dei bambini della Polisportiva Pontecarrega.
Per concludere verrà offerto ai presenti un rinfresco sul ponte.

3 comments

  1. roberta camoiano scrive:

    Sono nata ed ho vissuto 30 a preli , ora da 20 anni vivo a montesignano (mio marito ha fatto come me il percoso inverso). Per noi Ponte Carrega ha un grande valore affettivo !!! L’ho visto soffrire durante le alluvioni, anche quella del 70, mentre sotto gli altri ponti si incastravano auto e alberi lui resisteva fiero facendo scorrere tutto sotto le sue arcate. L’ho attraversato in auto quando era concesso e mi ricordo il brivido che si provava a salire e a scendere anche per l’auto che avevo…una larghissima fiat 124 !! Ma il ponte è anche nei ricordi giovanili di mio padre. Lui ha sempre vissuto come i suoi avi a preli e attraversava il ponte per andare a ballare al Giglio Rosso (anzi lui era un ballerino con tanto di camicia del Giglio Rosso ). ….Grazie a tutto il comitato per aver salvato dalle logighe contorte e corrotte di certi politici il NOSTRO PONTE <3

    • APC scrive:

      Grazie a te per la tua preziosa testimonianza.
      Ti ricordo che noi non siamo più un comitato ma un associazione che non si fermerà solo con la tutela di Ponte Carrega, il nostro intento è più ampio. Ti invitiamo al leggere il nostro manifesto che trovi qui http://www.amicidipontecarrega.it/?page_id=460
      Grazie ancora, speriamo di vederci oggi sul ponte!

      • stefano travaini tozzoni scrive:

        Purtroppo non sono potuto essere presente perchè i vs messaggi mi finivano nello spam.
        Abito in Piazza Adriatico dal 2000 e l’alluvione del 2011 mi ha molto colpito, vedere persone perdere la loro casa con dentro tutti i ricordi.
        Io per fortuna abitando all’ultimo piano ho perso solo una macchina nuova acquistata da appena 3 mesi..
        Vederci in faccia e guardarci negli occhi e iniziare a spalare subito, poi per fortuna sono arrivati i Vigili del fuoco e tutte le forze dell’ordine e poi gli angeli del fango.
        Ma ti assicuro che quando ero in ufficio e mi ha chiamato un amico per dirmi che su primocanale facevano vedere
        le macchine che galleggiavano, pensate se fosse successo di notte, tutti gli abitanti dei primi piani sarebbero morti, una strage di almeno 30/50 persone, non come in via Fereggiano dove purtroppo ci sono stati 4 morti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *